Psicoeducazione per i familiari

Psicoeducazione per i familiari

Il percorso di psicoterapia avviene in setting individuale, tuttavia in determinati casi risulta utile la partecipazione dei familiari o delle persone significative per la persona ad alcuni colloqui psicoterapeutici.

In tale direzione, la psicoeducazione per i familiari è molto importante per favorire una maggiore conoscenza delle specifiche caratteristiche cliniche del disturbo da cui è affetto il paziente e dunque attribuire un chiaro e corretto significato ai comportamenti precedentemente percepiti come incomprensibili.

Parallelamente a ciò è necessario individuare e correggere le eventuali modalità di reazione disfunzionali attuate dai familiari che, pur basandosi sull’intenzione di stimolare la persona a interrompere i comportamenti problematici, generano l’effetto di contribuire a mantenere o esacerbare la sintomatologia; viceversa, è necessario acquisire comportamenti e strategie maggiormente utili per aiutare la persona ad attuare a casa le indicazioni terapeutiche stabilite in seduta necessarie per superare il problema.

Psicoeducazione per i familiari nei Disturbi del Comportamento Alimentare (v.articolo)

Psicoeducazione per i familiari nel Disturbo Ossessivo-Compulsivo (v.articolo)

AUTORE: Dott.ssa Mariangela Gaudio – Psicologa Psicoterapeuta
sedi: Mirano (Venezia) – Padova

Argomenti correlati