Psicologo, cos’è e cosa fa?

Fornire una definizione breve ed esaustiva dello psicologo, di cos’è e cosa fa, è complesso perché  è difficile “imbrigliare” in poche parole una professione così importante e versatile, tale da risultare necessaria in contesti differenti. Nonostante ciò possiamo dire che lo psicologo è, senza ogni ombra di dubbio, un professionista del benessere della persona. Campo di interesse sono soprattutto la  salute mentale e il benessere psicologico dell’individuo.

Lo psicologo è quindi un professionista dell’ambito sanitario che opera per aiutare non solo i singoli individui, ma anche i gruppi, gli organismi sociali e la comunità. I suoi obiettivi sono quelli di:

  • favorire il cambiamento
  • dare impulso alle risorse che gli individui, le coppie, le famiglie e le organizzazioni possiedono naturalmente
  • aiutare a gestire in modi migliori i momenti critici o di difficoltà

Non è corretto dire che lo psicologo si occupi solamente di psicopatologie in quanto le aree di intervento di questa figura professionale altamente qualificata riguardano una molteplicità di situazioni e ambiti che possono essere, per il paziente, fonte di sofferenza e di disagio.

Possiamo affermare che fra le mansioni di un bravo psicologo vi siano:

  • la prevenzione,
  • la diagnosi,
  • l’abilitazione e riabilitazione,
  • il sostegno,
  • la sperimentazione,
  • la ricerca
  • la didattica

Proprio in quest’ottica tale professionista interviene per risolvere delle situazioni in cui le condizioni personali e la relazione con gli altri possono costituire fonte di disagio e di difficoltà. Oltre a questo lo psicologo stimola la crescita personale del proprio paziente e lo aiuta migliorare la comunicazione, l’autostima, la propria qualità di vita. Alcuni pazienti possono aver necessità di interventi clinici dove occorre una valutazione e una riabilitazione cognitiva ovvero della memoria, dell’attenzione o della percezione, ma anche del linguaggio. Lo psicologo può inoltre aiutare le persone a cambiare abitudini e stili di vita andando a motivare il proprio paziente anche solo a smettere di fumare o a dimagrire e a mangiare in maniera più sana e regolare. In ambito aziendale, invece, lo psicologo può selezionare il personale e aiutare a gestire nel migliore dei modi le risorse umane occupandosi anche della loro formazione.

La professione dello psicologo può essere declinata in vari settori proprio perché la psicologia, che sta alla base, è una materia molto vasta ed in grado di abbracciare diversi ambiti.

Di cosa si occupa la psicologia e a cosa serve?

La psicologia è una scienza che studia i comportamenti dell’uomo, si interessa dei processi mentali, affettivi e relazionali della persona. Lo scopo è quello di promuovere il miglioramento della qualità della vita. Le basi della psicologia sono profondamente radicate nella ricerca scientifica; ciò non implica che essa non possa occuparsi dell’individuo nella sua globalità e per questo abbracciare più ambiti. Questi ultimi sono stati regolamentati nel lontano 1989 con l’istituzione dell’Ordinamento della professione di psicologo. Si è stabilito che il professionista del settore è in grado di applicare le conoscenze della psicologia per migliorare la capacità delle persone di comprendere sé e gli altri, affinché possano relazionarsi con i propri bisogni e con gli altri in maniera consapevole, ma soprattutto congrua. Per questo si sono individuati diversi settori come:

  • la psicologia clinica,
  • la psicologia dello sviluppo,
  • la psicologia del lavoro,
  • la psicologia sociale,
  • la psicologia sperimentale,
  • la psicologia dello sport,
  • la psicologia forense,
  • la psicologia scolastica

A ciascuno di questi ambiti corrisponde una possibilità lavorativa per un esperto di psicologia.

Come si diventa psicologo e i vari sbocchi professionali

La professione dello psicologo è regolamentata dalla Legge 56 del 1989. Per esercitare occorre:

  • aver conseguito una Laurea quinquennale in Psicologia
  • aver terminato il tirocinio dopo la laurea della durata di 1 anno
  • aver superato l’esame di Stato per l’abilitazione alla professione di Psicologo (tale esame è disciplinato con decreto del Presidente della Repubblica)
  • essere iscritto presso un Ordine Regionale degli Psicologi e rispettare il relativo codice deontologico
Tel 342-1655155

AVVISO AI PAZIENTI

Durante il periodo emergenza coronavirus è attivo il servizio colloquio psicologico online tramite videochiamata Skype su appuntamento